Non puoi fermare l’onda, ma puoi imparare a surfare

(Jon Kabat-Zinn – biologo e scrittore 1944-vivente)

Come ogni viaggio, anche quello alla ricerca del lavoro può presentare alcuni ostacoli. Che si tratti di difficoltà dovute al percorso o di incertezze causate dalla mancanza del giusto equipaggiamento, capita a tutti, prima o poi, di trovarsi di fronte a un limite che rende difficile proseguire il viaggio.

 

Tutti abbiamo pensato almeno una volta nella vita di essere davanti a un ostacolo insormontabile che non ci permette di andare avanti e che ci spinge ad abbandonare il cammino. Questo capita soprattutto quando si fatica a trovare il lavoro desiderato, si  ricevono molti “no” o si è insoddisfatti dei risultati raggiunti.

 

Forse ti è già capitato di essere arrivato di fronte all’ennesimo ostacolo e di aver pensato “non ce la faccio più” oppure “ho fatto il mio massimo e più di questo non so che fare”. Sono reazioni legittime, specialmente in situazioni di stanchezza o scoramento: capita anche al viaggiatore più esperto di sentirsi così abbattuto dalle circostanze da non voler più fare un passo avanti.

 

Lo sconforto è comprensibile e può anche indicare semplicemente il bisogno di fermarsi un momento per riprendere le forze; tuttavia è importante saper reagire per evitare di restare bloccati. Come? Innanzitutto analizzando la natura dell’ostacolo che hai di fronte: noi di IG Samsic HR, ascoltando le storie dei nostri candidati, siamo convinti che i limiti esistano solo fino a quando non li si affrontano con uno spirito concreto, pragmatico e curioso.

 

Osserva il tuo limite, guardalo da vicino, sospendendo per un istante il giudizio negativo che hai dato: si tratta di un ostacolo del percorso? È una convinzione che hai rispetto a te stesso – come la convinzione di non essere capace di affrontare una prova – ?. Chi dice che sia un limite invalicabile?

 

Probabilmente ti renderai conto che questo limite, di fronte al quale credi di non potercela fare, in realtà sia soltanto una situazione in cui ti è richiesto un piccolo sforzo in più. Visto da vicino il tuo limite apparirà come una sfida, un’opportunità per superare alcune tue convinzioni e per mettere in discussione i tuoi schemi mentali, gli stessi che ti portano a credere che non ce la farai.

 

Scoprirai che quel tuo limite è solo una frontiera che ti separa da una versione di te più esperta, consapevole e saggia: probabilmente ora non ci credi, ma te ne renderai conto non appena ti sarai trovato dall’altra parte. E per arrivare dall’altra parte non devi far altro che raccogliere un po’ di coraggio, forza d’animo e un briciolo di creatività; e poi agire, senza dimenticare che non sei solo nel percorso: noi, come sempre, ci siamo.

Sei pronto per intraprendere questo viaggio con noi?

.

Scopri di più…