side-area-logo

Il ruolo delle risorse umane nell’export del settore del mobile

Il ruolo delle risorse umane nell’export del settore del mobile

Secondo lo studio di FederlegnoArredo, il settore del mobile di alta gamma ha subìto una forte contrazione di quasi tutti gli indicatori economici durante gli anni della crisi. Tra il 2008 e il 2017, infatti, il fatturato del comparto ha visto una diminuzione del 14%; un segnale positivo, però, proviene dalle esportazioni che hanno fatto registrare un +2,7%.

Per il settore del mobile, l’export sarà determinante anche per il prossimo futuro: FederlegnoArredo stima infatti una crescita di 700 milioni di dollari entro il 2022.

Sempre secondo la stessa ricerca, il dato potrebbe essere rivisto al rialzo nel caso in cui il settore del mobile riuscisse a rafforzare la propria presenza nei mercati emergenti.

Le risorse umane per il settore del mobile

Rafforzare la propria presenza nei mercati esteri significa adattare la propria struttura aziendale ad un contesto internazionale. Sarà quindi sempre più importante investire in risorse umane, richiedendo delle competenze specifiche adeguate alla realizzazione e allo sviluppo di progetti di internazionalizzazione.

Chi si occupa di risorse umane dovrà concentrarsi su figure come l’Export Manager o il Web Marketing Expert, professionisti altamente qualificati, difficili da reperire ma necessari per lo sviluppo della propria impresa oltreconfine.

Inoltre, tutte le risorse aziendali devono essere adeguatamente formate sia dal punto di vista linguistico che organizzativo per far fronte a questa trasformazione aziendale da affrontare con particolare attenzione.

L’internazionalizzazione è sicuramente un potenziale valore aggiunto per la crescita del settore del mobile. Le aziende, però, dovranno essere preparate: investire nelle risorse umane sarà il punto di partenza per approcciarsi al meglio ad una sfida così ardua. Risorse che, visto le sfide sempre più complesse del mercato, non possono essere semplicemente “buone risorse”, ma “le migliori disponibili”. Anche il partner a cui affidarsi per la selezione dovrà quindi essere “il migliore disponibile”. Un partner come IG SAMSIC HR.

Infor Group