Un modo per rimanere competitivi in un mercato del lavoro in continua evoluzione? La risposta è l’apprendimento permanente. Per stare al passo con le nuove esigenze e le sfide del mercato è fondamentale continuare a sviluppare nuove competenze e conoscenze. L’apprendimento permanente, infatti, è una delle skills più richieste dai datori di lavoro. Vediamo insieme come sviluppare questa abilità.

Lifelong learning: apprendere per tutta la vita

Eccoci arrivati al quarto appuntamento della nostra rubrica dedicata alle “power skills”. Oggi parliamo di apprendimento permanente, la quarta delle cinque competenze chiave più richieste dalle aziende entro il 2026. Di cosa si tratta e perché questa abilità è così importante nel mondo del lavoro?

Negli ultimi anni la propensione all’apprendimento continuo è diventata sempre più apprezzata da tutte le realtà imprenditoriali. Questa esigenza delle imprese è in parte dovuta alla globalizzazione che influenza il mercato del lavoro rendendo necessario per tutti mantenersi sempre aggiornati, dall’altra parte, l’innovazione tecnologica costringe le aziende ad adeguare l’organizzazione per rimanere al passo con i cambiamenti. Ma quindi in cosa consiste questa skill così tanto ricercata dai datori di lavoro?

L’apprendimento permanente, o lifelong learning, consiste in un aggiornamento volontario delle proprie conoscenze e competenze che prosegue per tutto l’arco della vita. E’ un concetto che può essere applicato a diversi aspetti: a livello professionale, l’apprendimento permanente permette ai professionisti di rimanere sempre aggiornati nel proprio campo lavorativo, di acquisire nuove competenze e di migliorare quelle già esistenti in modo da rispondere efficacemente alle nuove sfide del mercato del lavoro. A livello personale, aiuta a crescere come individuo e ad acquisire nuove prospettive.

L’importanza dell’apprendimento permanente nel mondo del lavoro

Le competenze dei propri dipendenti, si sa, sono la base del successo di ogni azienda e rappresentano un enorme vantaggio competitivo. Infatti, durante il processo di ricerca e selezione del personale, le aziende prediligono sempre di più i candidati propensi ad un aggiornamento continuo delle proprie conoscenze. 

Come dimostrano anche le più recenti ricerche del mercato del lavoro, i lavoratori più preziosi, ora e in futuro, saranno quelli che, attraverso uno studio continuo, riusciranno ad adattarsi alle mutevoli esigenze del posto di lavoro.

Per cui, l’apprendimento permanente diventa fondamentale per i lavoratori che vogliono restare competitivi in un mercato del lavoro in continua evoluzione. Le competenze sempre aggiornate e, soprattutto, in linea con le esigenze del mercato permetteranno ai lavoratori di divenire insostituibili per l’azienda

Leggi anche: L’intelligenza culturale e sociale: la nuova skill del futuro

Come sviluppare la capacità di apprendimento permanente

Ci sono diverse strategie che puoi utilizzare per sviluppare la tua capacità di apprendimento permanente:

  1. Mantieni un atteggiamento curioso. Sii sempre alla ricerca di nuove informazioni e opportunità di apprendimento. Fai domande, cerca risposte e sii sempre pronto a imparare qualcosa di nuovo.
  2. Impara da fonti diverse. Non limitarti a una sola fonte di informazione. Sfrutta diversi canali, come libri, articoli, corsi online, podcast, video e conferenze, per avere una panoramica più completa.
  3. Lavora sulla tua autodisciplina. Imparare richiede tempo e dedizione. Sviluppa la tua autodisciplina, cerca di dedicare il tempo necessario all’apprendimento e di evitare distrazioni.
  4. Crea una routine di apprendimento. Dedicare una parte del tuo tempo, ogni giorno o ogni settimana, all’apprendimento può aiutarti a mantenere il focus sullo studio a lungo termine.
  5. Confrontati con gli altri. Il confronto con altre persone su un progetto o argomento può aiutarti a imparare in modo più profondo e ad acquisire diverse prospettive.
  6. Sperimenta. Mettere in pratica ciò che hai imparato è fondamentale per consolidare la tua conoscenza. Trova opportunità per sperimentare e mettere alla prova le tue capacità.
  7. Mantieni un diario di apprendimento. Tenere traccia delle cose che hai imparato e delle sfide che hai affrontato può aiutarti a identificare i tuoi punti di forza e di debolezza e a concentrarti sulla tua crescita professionale.

Questi sono solo alcuni dei modi per sviluppare la tua capacità di apprendimento permanente. Sviluppare questa capacità richiede tempo e dedizione, ma può essere molto gratificante e può aiutarti a trovare il lavoro più in linea con le tue ambizioni.

Per cui, se il tuo obiettivo è quello di crescere a livello personale e professionale rimanendo sempre al passo con i tempi, l’apprendimento permanente è la strada da seguire. Come sosteneva Albert Einstein: “Once you stop learning, you start dying.” (Una volta che smetti di studiare, inizi a morire)

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a comprendere come l’apprendimento continuo possa diventare il fattore di successo per la tua carriera e per la tua vita personale. Non importa in che fase ti trovi, stai andando a scuola, lavori o sei già in pensione, l’apprendimento permanente è qualcosa che tutti noi dovremmo considerare come parte integrante della nostra vita quotidiana. 

Continua a seguirci, nella prossima pubblicazione parleremo della quinta “power skill”. STAY TUNED!

 

 

 

Continua a leggere