Durante il colloquio hai solo qualche manciata di minuti a disposizione per fare una buona impressione al selezionatore, obiettivo che diventa molto più sfidante se ti vengono poste delle domande un po’ ostiche. Come sempre, niente panico: capiamo insieme come replicare alla domanda “Mi elenchi i suoi pregi e difetti” posta durante il colloquio e vediamo degli esempi di risposta. 

Rispondere alla fatidica domanda sui pregi e difetti mette in difficoltà diversi candidati: come elencare le cose in cui si è bravi e quelle in cui si è più deboli senza sembrare arroganti o insicuri? 

È una bella sfida. Ed è proprio per questo che il selezionatore ti pone questa domanda: vuole metterti alla prova, capire come ti muovi in una situazione di “disagio” e verificare se effettivamente la tua personalità è compatibile con la posizione per la quale ti stai candidando. 

Leggi anche: Domande scomode al colloquio di lavoro: ecco come rispondere

pregi e difetti colloquio

Pregi e difetti: come rispondere alla domanda

Come sempre, si tratta di trovare un equilibrio tra la sincerità e il riuscire comunque a valorizzarsi mostrandosi una risorsa valida. Scrivi un elenco di tuoi punti di forza e debolezza a livello professionale, confrontalo con ciò che amici e parenti dicono di te e con il profilo ideale che l’azienda sta cercando. Mescolando questi 3 elementi sarà più facile capire cosa dire. 

Tra i punti di forza potresti individuare (per esempio): 

  • Intraprendenza
  • Attenzione ai dettagli
  • Capacità di lavorare in team
  • Creatività 
  • Determinazione
  • Flessibilità
  • Disciplina
  • Precisione

Quelli di debolezza, invece, potrebbero essere (evita di sparare affermazioni chiaramente esagerate  come “amo troppo il mio lavoro”): 

  • Timidezza
  • Incapacità di delegare
  • Insicurezza
  • Disorganizzazione
  • Disattenzione ai dettagli
  • Insicurezza
  • Forte autocritica
  • Testardaggine

Leggi anche: Colloquio di lavoro: cosa rispondere a “Mi parli di lei”

Pregi e difetti colloquio esempi

Nell’organizzare la risposta, mantieni sempre la stessa struttura: parla della tua caratteristica, pregio o difetto che sia, ricollegala ad un’esperienza reale e a tratti concreti della tua personalità e concludi raccontando come stai lavorando per implementarla (nel caso dei pregi) o migliorarla (nel caso dei difetti). In quest’ultima casistica, in particolare, è importante che ti dimostri estremamente consapevole del tuo limite e, proprio per questo, spieghi di aver già messo in campo tutti gli strumenti per ridurre l’impatto negativo sul tuo lavoro. Vediamo insieme degli esempi concreti. 

Esempio di pregio: capacità di collaborare e lavorare in team

Ritengo di essere una persona molto empatica, in grado di relazionarsi facilmente con gli altri e di lavorare bene con loro. Per esempio, lo scorso anno, ho dovuto lavorare con un gruppo di colleghi su un progetto, ma due membri del team andavano poco d’accordo e all’inizio erano molto restii a collaborare l’uno con l’altro.

Mi sono confrontato/confrontata singolarmente con entrambi, mettendo l’attenzione sugli obiettivi del progetto e sulla necessità di lavorare insieme. Progressivamente, sono riuscito/riuscita a mediare e tamponare il conflitto tra di loro e alla fine abbiamo raggiunto dei buoni risultati. Sto attualmente frequentando un corso sulla leadership per implementare le mie capacità interpersonali. 

Esempio di difetto: scarsa capacità nella gestione del tempo

Essendo una persona piuttosto perfezionista, tendo a impiegarci sempre diverso tempo per chiudere e concludere i task che mi sono assegnati. Mi sono reso/resa conto di questa mia difficoltà negli ultimi mesi, quando il carico di lavoro è aumentato e ho dovuto gestire e chiudere diversi progetti contemporaneamente: non avevo più il tempo di dedicare a ciascuna attività tutto il tempo che avrei voluto.

Grazie a questa consapevolezza ho iniziato a lavorare per migliorare le mie doti di time management: pianifico a inizio giornata tutte le attività che voglio concludere entro le 18:00 e faccio una stima di quanto ogni task potrebbe richiedermi in termini di tempo. Mi impegno per rispettare le stime fatte e noto dei progressivi miglioramenti.

Continua a leggere