“Setaccia LinkedIn e tutti i siti di annunci di lavoro: manda più curriculum che puoi.” Quante volte ti sarà capitato di sentirti dare questo consiglio, mentre eri alla ricerca di un nuovo impiego? Non si tratta di un’affermazione fuorviante: è innegabile che quando si è alla ricerca di un nuovo lavoro il numero di curricula inviati sia significativo, poiché aumenta la visibilità del nostro profilo e, di conseguenza, la probabilità di ottenere un colloquio. Conoscere come inviare una candidatura efficace potrà rendere più efficace questo investimento di tempo ed energie.  

L’invio di cv “a tappeto” non può essere l’unico ingrediente della nostra strategia per entrare con successo nel mondo del lavoro. Oltre alla quantità, infatti, è bene prestare un occhio di riguardo anche alla qualità delle candidature che si inviano. Una lettura più attenta permette infatti di individuare con maggiore precisione le esigenze dell’azienda “nascoste” tra le righe dell’annuncio, tra la spiegazione della mansione e una richiesta di competenze. Interpretando e anticipando le aspettative del recruiter è possibile realizzare una candidatura che sia estremamente in linea con il profilo ricercato, aumentando così le possibilità di fare colpo sul selezionatore.

come inviare una candidatura efficace

Come inviare una candidatura efficace in 3 step

Non fermarti all’analisi delle hard skills

Sebbene siano fondamentali per lo svolgimento di un qualsiasi lavoro, le hard skill non sono necessariamente “tutto” quello che un’azienda cerca in un candidato. Le competenze trasversali, infatti, nel corso dei prossimi 5 anni sono destinate ad acquisire un’importanza crescente all’interno del mercato del lavoro. Nel candidarsi, dunque, è bene capire quali sono le soft skill di cui un’azienda ha bisogno; in questo modo potrai valorizzarle nel tuo cv e durante il colloquio. Tra più candidati, a parità competenze tecniche, gli HR tenderanno a preferire profili in grado di mettere in luce anche le proprie competenze trasversali

Evidenzia le parole chiave dell’annuncio e struttura il CV in funzione di queste

Gli annunci di lavoro, da fuori, possono sembrare tutti uguali, con contenuti che apparentemente superficiali o addirittura casuali. In realtà non è così. Quei brevi paragrafetti sono invece una fonte preziosa di informazioni, che, una volta individuate, potrai usare a tuo vantaggio. Prime fra tutte si distinguono le keyword, parole caratteristiche della mansione per la quale stai applicando che identificano in modo univoco il profilo di cui l’azienda ha bisogno. Quando ti imbatti in un annuncio, evidenzia mentalmente queste parole chiave e cerca di strutturare il cv, la lettera di presentazione e il colloquio basandoti su di esse. Questo lavoro ti permetterà di valorizzare al meglio il tuo profilo mostrando immediatamente al recruiter che tu possiedi le competenze delle quali lui ha bisogno. 

Cerca di capire l’azienda che “c’è dietro” l’annuncio e mostrati allineato con essa

Lo sappiamo: le imprese sono alla ricerca di persone motivate, e preferiscono assumere lavoratori che siano, per passione o per esperienza personale, in qualche modo legati al settore dell’azienda. Quando ti candidi, approfondisci quanti più aspetti rilevanti sul ruolo da ricoprire, sulle caratteristiche, la mission e i valori della realtà alla quale stai inviando il tuo cv. Avrai in questo modo l’occasione di mettere in evidenza gli ambiti di maggior  vicinanza e compatibilità tra te e l’organizzazione per la quale ti stai proponendo.

Se hai altri dubbi su come affrontare il mondo lavoro, fai un salto nel nostro blog: ogni settimana troverai nuovi spunti utili a costruire la tua carriera e valorizzare il tuo profilo professionale!

Continua a leggere