Nonostante il mondo del lavoro stia diventando sempre più tecnologico e innovativo, aumenta la richiesta di lavoratori e lavoratrici che abbiano capacità che vanno ben oltre le competenze tecniche. Infatti, secondo le recenti ricerche, nei prossimi tre anni le skills più richieste dai datori di lavoro saranno sempre più “umane”. Ecco quindi le cinque competenze chiave che non potranno più mancare nel tuo curriculum!

Quando le competenze “power” sono quelle “umane”

Il mercato del lavoro, si sa, sta affrontando una forte carenza di personale qualificato e, oltre alle competenze tecniche, che rimangono molto apprezzate, diventa sempre più evidente la necessità delle aziende di trovare lavoratori con capacità di comunicazione e collaborazione. L’importanza delle abilità non tecniche come la collaborazione, la capacità di apprendimento e l’intelligenza culturale saranno sempre più richieste in futuro. Vediamo più in dettaglio su quali competenze chiave dovresti puntare per trovare un lavoro in linea con le tue aspirazioni.

Collaborazione

Quante volte nella vita ti è capitato di fare squadra nelle attività quotidiane? Il campionato di pallavolo alle medie, i lavori di gruppo nelle superiori, i giochi di squadra con gli amici… Nell’ambito lavorativo “fare squadra” significa saper lavorare in team, saper ascoltare e collaborare, anteponendo il bene comune ai propri vantaggi. Questa skill è molto richiesta dalle aziende, perché? Il motivo, in realtà, è semplice: unendo le forze e le competenze di diverse persone, la squadra, e quindi l’azienda, sarà in grado di raggiungere gli obiettivi prefissati in modo più rapido ed efficace

Attenzione al cliente 

Un’altra competenza sempre più ricercata dalle aziende è l’attenzione al cliente. Si tratta della capacità di individuare e soddisfare le esigenze del cliente attraverso ascolto attivo, empatia e capacità comunicative. In sostanza, dovrai possedere tutte quelle skills che renderanno migliore il tuo rapporto con il cliente garantendo un servizio che va ben oltre il dovere ma richiede un certo coinvolgimento personale. Questo approccio vale non soltanto per i rapporti con i “clienti esterni”, quindi i consumatori finali, ma anche con i tuoi “clienti interni” come, ad esempio, il datore di lavoro o il responsabile della produzione.

Apprendimento continuo 

E se ti dicessimo che, pur lavorando già da qualche anno, non dovresti mai smettere di studiare? Non è uno scherzo, la propensione all’apprendimento continuo è una skill ricercata dai datori di lavoro con sempre maggiore premura. Le aziende puntano sempre di più sulle persone che manifestano la propria volontà e capacità di acquisire in modo permanente nuove conoscenze e competenze. Perché? La risposta è semplice: assumendo lavoratori che abbiano voglia di crescere e di formarsi, le aziende diventeranno sempre più competitive e pronte ad affrontare i cambiamenti del mercato.

Orientamento al risultato 

Certo, le competenze tecniche e le capacità specialistiche sono importantissime, ma la caratteristica di gran lunga più ricercata dai datori di lavoro è la capacità di assumersi impegni e di saperli rispettare con poca o senza alcuna supervisione. Avere collaboratori responsabili e orientati al risultato rappresenta un gran vantaggio per le aziende, in quanto alleggerisce il processo di controllo assicurando le performance di maggiore qualità e migliorando il clima aziendale.

Intelligenza culturale e sociale

Quanto spesso ti capita di interfacciarti con persone di culture, religioni o orientamenti sessuali differenti dai tuoi? In un mondo sempre più globalizzato siamo quotidianamente esposti alla comunicazione con persone, per molti aspetti, diverse da noi. Per questo motivo oggi diventa fondamentale avere consapevolezza e comprensione dei loro comportamenti. L’intelligenza culturale e sociale rappresenta proprio quella la capacità che ti permette di lavorare in ambienti diversi interagendo in modo efficace con persone provenienti da contesti diversi. In questo scenario, le aziende, per restare competitive, investono sempre di più sulle persone pronte per lavorare negli ambienti in cui collaborano persone profondamente diverse tra di loro.

Come sviluppare le competenze chiave richieste dai datori di lavoro

Abbiamo visto come le competenze necessarie per diventare degli “supereroi” del mondo del lavoro sono proprio quelle “umane” e a confermarlo sono le recenti ricerche del mercato del lavoro. Le skills come la capacità di lavorare in squadra, anche con persone per certi aspetti diverse da noi, la volontà di apprendimento, l’attenzione al cliente, interno ed esterno, e l’orientamento al risultato ti permetteranno di restare competitivo nel mondo del lavoro, mondo in cui i cambiamenti sono più rapidi che mai!

Segui il nostro blog! Nelle prossime settimane ti dedicheremo dei consigli su come sviluppare e migliorare le competenze chiave più richieste dalle aziende oggi e nei prossimi tre anni. STAY TUNED!

 

 

Competenze chiave

Continua a leggere