Lo sapevi? 8 recruiter italiani su 10 “sbirciano” i social media dei candidati che stanno esaminando e 1 recruiter su 3 dichiara, che, dopo aver visto la tipologia di contenuti pubblicati, ha scartato un cv ritenuto promettente. Non spaventarti, ecco una check list pronta all’uso per sistemare i tuoi social network se sei alla ricerca di lavoro. 

Non si tratta di un’intrusione: le tracce pubbliche che lasciamo sul web parlano di noi e, tassello dopo tassello, costruiscono un’immagine accessibile a tutti (anche ai selezionatori!). Per questo è bene prenderne il controllo e imparare a gestirla in autonomia

Social network e lavoro: ecco come gestirli al meglio

Ecco quindi qualche consiglio per ottimizzare la tua web reputation, lasciando visibili online solo quelle informazioni coerenti con il tuo cv, che valorizzino il più possibile il tuo profilo professionale: 

  • Cerca il tuo nome e cognome su Google

Quali sono i primi risultati associati al tuo nome che compaiono tra i risultati di ricerca? Se hai partecipato a progetti o attività di volontariato, assicurati che le descrizioni e le fotografie siano curate, professionali e in linea con le tue aspirazioni di carriera: si tratta di un’ottima cornice per la tua immagine professionale. Se invece, tra i primi risultati, compaiono i tuoi canali social…

  • Rendi privati i tuoi canali social 

In tutti i social network c’è la possibilità di rendere privato il proprio profilo, il nostro consiglio è quello di attivare sempre questa opzione. In questo modo avrai la sicurezza che le tue informazioni personali e quelle professionali siano separate, e che solo queste ultime siano a disposizione dei recruiter. Potrai così avere il pieno controllo della tua immagine digitale. 

social network e lavoro

Leggi anche: 3 consigli utili per una candidatura di successo

  • Fai pulizia sui tuoi canali social 

Rendere i propri profili privati è senza dubbio un primo step ma, in ogni caso, è meglio che su internet non ci siano foto imbarazzanti, momenti sconvenienti o commenti fuori luogo associabili a te. Abbi la premura di fare “pulizia” di ogni contenuto controverso sui tuoi social: potrai evitare situazioni spiacevoli, qualora colleghi o superiori dovessero in futuro aggiungerti alla loro cerchia di contatti. 

  • Cura il tuo profilo LinkedIn

Per eccellenza, LinkedIn è il social dedicato alla ricerca di lavoro. Si tratta di una carta che, se giocata bene, potrà aiutarti molto nella costruzione di una web reputation solida e  valorizzante. Studia bene il profilo professionale che ti piacerebbe ricoprire e la tipologia di azienda nella quale vorresti lavorare; insomma, cerca di capire quali sono le caratteristiche (soft skill, competenze, esperienze) della tua posizione professionale ideale. Dopodiché, mettile in evidenza all’interno del tuo profilo, avendo cura di compilarlo in tutte le sue parti (la bio, le esperienze, qualche post inerente al tuo settore e, mi raccomando, non dimenticare la foto profilo!). 

Hai completato tutti e quattro gli step? Bene, allora la tua web reputation è salva! Se sei alla ricerca di lavoro, devi affrontare un colloquio importante o semplicemente desideri avere qualche consiglio utile su come valorizzare il tuo percorso professionale, fai un salto nel nostro blog Lavoro e Carriera. Potrai trovare consigli e spunti interessanti per vivere al meglio la tua esperienza nel mondo del lavoro!

Continua a leggere